Viaggio Nel Mondo

Garniga Terme

terme di Garniga

© Archivio APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi – foto R. Kiaulehn

Ad una ventina di chilometri a sud di Trento si trova il piccolo e grazioso comune di Garniga Terme (820 mt. s.l.m.), circondato da boschi di conifere e cime rocciose, quelle della Riserva regionale Tre Cime del Monte Bodone. Oltre ad essere un paese caratteristico con le sue diverse frazioni, è famoso per le sue terme, la cui peculiarità non risiede però nell’acqua…

L’elemento fondamentale alle Terme di Garniga è costituito infatti dalle erbe, quelle raccolte di primo mattino nei prati delle Viote sul Monte Bondone, con cui vengono praticati i bagni d’erba. Questa terapia medica chiamata fitobalneoterapia sfrutta l’antica sapienza della tradizione in fatto di erbe alpine. A questo proposito le Terme di Garniga sono un’eccellenza. Basta dare un’occhiata allo splendido giardino naturale che circonda la struttura, ricco di svariate erbe medicamentose dalle proprietà terapeutiche indiscutibili come l’arnica, il timo, il tarassaco, l’iperico, la pulsatilla e la genziana.

La fitobalneoterapia è utile in particolare per curare disturbi reumatici e osteoartritici, per alleviare i dolori muscolari e quelli causati dalla rigidità delle articolazioni. Il bagno di fieno e gli impacchi di erbe rafforzano anche il sistema immunitario e aiutano l’organismo a eliminare scorie e tossine. In questo senso sono ottimi metodi per rilassare, depurare e defatigare il corpo, aggiungendo anche proprietà riducenti, stimolanti e drenanti. L’efficacia dei trattamenti è stata provata da ricerche e studi medici realizzati dal Centro di Ecologia Alpina delle Viote.

Una piscina coperta con acqua alla temperatura di 32°C (non termale) e idromassaggi è attrezzata e a disposizione per trattamenti di idrochinesi, oltre a due vasche per percorso flebologico. Il centro benessere comprende docce emozionali, bagno turco, hammam e sauna finlandese, più un’ area bellezza e trattamenti per rimettersi in forma, tra cui massaggi e pressoterapia. Tante le offerte divise per obiettivi chiamate sentieri: da quello riequilibrante a quello intensivo per un minimo di 6 giorni.

Garniga si trova in posizione strategica nel cuore del Trentino, in prossimità delle Dolomiti e di importanti località sciistiche: verso nord-est la Val di Fassa e la Val Gardena, verso nord-ovest Madonna di Campiglio.

Nei dintorni, di particolare rilevanza è la chiesa di Sant’Osvaldo Re risalente al 1300,con una splendida navata gotica ricca di pietre lavorate e una crociera barocca con profili in malta. Una vera e propria opera d’arte anche per la posizione che domina tutta la valle dell’Adige e Trento, il Dos dei Nòzi.

Numerose le escursioni che possono essere di poche ore o trasformarsi in veri e propri percorsi di trekking di una giornata: tra sentieri che si snodano sull’altopiano del Bondone e i panorami del Trentino, fino a quote elevate come quelle del monte Cornetto (la più alta delle tre cime del Bondone con  2170 metri), il Dos d’Abramo, la Cima Verde e il Palon, da cui si può godere la vista del gruppo delle Dolomiti di Brenta. D’inverno si scia sulla Gran Pista del Bondone, comprensorio più vicino alla città di Trento; e ci si diverte nello snowpark che ha un Super Pipe degno di nota, dove gli acrobati dello snowboard regalano acrobazie.

Periodo d’apertura delle terme di Garniga: attualmente le terme sono chiuse per una ristrutturazione completa. Per informazioni contattare l’Azienda per il Turismo Trento Monte Bondone Valle dei Laghi al numero +39.0461.216000

Dove dormire a Garniga: per leggere i nostri consigli vai alla pagina dedicata agli hotel di Garniga.

Arrivare alle terme di Garniga: in auto da Brescia con ‘autostrada A22  per Brennero/Austria si esce a Rovereto Nord/Villalagarina. Dopo aver percorso per alcuni km la provinciale 90 fino ad Aldeno (12 km), svoltare a sinistra e imboccare la provinciale 25, passare le frazioni di Cimone e proseguire fino a Garniga Terme. La stazione ferroviaria più vicina è la Stazione FS di Trento. Si può prendere poi l’autobus Linea 302 (Trento-Ravina-Mattarello-Aldeno-Garniga) dalla Stazione delle autocorriere di Trento in via Pozzo, a m 100 dalla stazione ferroviaria. In aereo dall’ aeroporto Villafranca di Verona, c’è un servizio pullman per raggiungere la stazione ferroviaria di Trento.

,